5 fontane monumentali nell'aeroporto Marco Polo di Venezia

Il progetto per 5 fontane monumentali qui presentato è parte del recente ampliamento dell’aeroporto di Venezia – il cosiddetto intervento TL1 progettato da One Works. Esso prevede la costruzione di un nuovo corpo longitudinale che integra gli spazi dell’aerostazione e ne occupa la fascia a corti aperte che originariamente la separava dalla viabilità di accesso. Il TL1 così realizza due nuove hall arrivi e partenze, rispettivamente al piano terra e al piano primo. All’interno di queste hall si trovano 5 fontane – 4 al piano terra e 1 al primo piano – il cui progetto esecutivo è curato da Sinergo. Al piano terra ne sono inserite 4, disposte a 2 a 2 simmetricamente nella hall arrivi, a ridosso della parete che chiude il lato longitudinale orientale: 2 identificate come tipologia A, costituite da una parete velata d’acqua, e 2  identificate come tipologia B, composte da una superficie orizzontale in pietra scura, su cui tracima un velo d’acqua. Al piano primo è realizzata una quinta fontana monumentale (tipologia C) costituita da una parete alta 5 metri e larga 24. Questa è incassata centralmente alla hall arrivi – all’interno di una nicchia di una parete in mattoni. La fontana vera e propria è costituita da una specchiatura in marmo scuro, larga 17,5 metri, rigata orizzontalmente da una scapezzatura superficiale che realizza in sezione un profilo a dente di sega. Su questa è realizzata una fine velatura di acqua. Con la stessa pietra scura, nelle specchiature laterali sono ricavate due griglie di areazione che servono gli impianti del nuovo edificio.