Aule temporanee nell'area degli ex magazzini frigoriferi di Venezia

Il progetto impiantistico, curato da Sinergo a partire da uno schema architettonico elaborato da Barman Architects, riguarda la realizzazione di un edificio temporaneo per l’Università Ca’ Foscari. L’area di progetto è quella degli ex-magazzini frigoriferi di Venezia, nota come sedime dove all’inizio del duemila si sarebbe dovuta costruire la nuova sede dello IUAV progettata da Enric Miralles e Benedetta Tagliabue. Essa è separata dal canale della Giudecca dalla viabilità di proprietà dell’Autorità Portuale, ed è prossima a vari edifici delle università IUAV e Ca’Foscari.

Il nuovo edificio realizza 6 aule disposte su un unico livello, per far fronte ad una temporanea carenza di spazi didattici da parte di Ca’ Foscari. Per questa struttura in grado di ospitare sino a circa 550 studenti, il progetto impiantistico ha privilegiato l’integrazione della componente tecnologica, l’affidabilità e manutenibilità degli elementi, l’utilizzo di sistemi informatici di regolazione-controllo-gestione, l’ottimizzazione dell’efficienza energetica.