Ssistema di trasporto bagagli BHS per l'area sud dell'aeroporto Marco Polo

Il progetto riguarda la realizzazione di un impianto BHS transitorio, a servizio di 39 banchi check-in disposti nell’area sud dell’aeroporto di Venezia. L’intervento ha lo scopo di trasportare i bagagli provenienti dai check-in direttamente in zona airside, all’interno di un’area dedicata al caricamento su carrelli. 

L’impianto BHS è suddiviso in 3 corpi di fabbrica: 1. volume BHS – realizzato in adiacenza ai 39 banchi check-in, presenta un’impronta a terra di 57 x 12 m e un’altezza di 6,4, e contiene  le macchine radiogene per il controllo bagagli; 2. tunnel sopraelevato  –  trasporta i bagagli dal volume BHS alla pista attraverso il varco doganale. Presenta una sezione interna di 4,9 x 2 m e una lunghezza di circa 50 m; 3. circoline  è il corpo per l’allestimento bagagli in partenza, e presenta una dimensione planimetrica di 40 x 25 m. Contiene due cosiddette circoline –  ovverosia i circuiti su cui sono caricati i bagagli per il trasporto sui velivoli – ognuna con uno sviluppo lineare di 66 e 84 m.
I corpi di fabbrica sono costituiti da una  struttura portante in acciaio, rivestita in pannelli sandwich e specchiature in lamiera microforata.

Oltre al progetto architettonico e strutturale, Sinergo ha curato la progettazione dell’impianto BHS vero e proprio e della fornitura delle macchine radiogene SD3.