Senza dimenticare le proprie origini di società di ingegneria - anzi facendo tesoro del patrimonio di competenze di cui dispone nel campo dell’analisi tecnologica dei progetti - Sinergo si occupa di progettazione architettonica. L’attività del suo gruppo di progettazione, oltre a esprimersi in un’ampia serie di incarichi in ambito veneziano, si applica all’elaborazione di proposte per concorsi e bandi di progettazione italiani e internazionali.

Nuove architetture - tra i principali progetti realizzati negli ultimi anni, vanno ricordati il polo scolastico di Castello di Godego, la caserma della finanza Bertarini di Bologna, la sede dell'Agenzia del Demanio di Venezia, la struttura logistica BHS dell'aeroporto di Venezia. In tutti questi progetti lo sviluppo dello schema architettonico è stato coordinato con il progetto strutturale e impiantistico.

Spazi pubblici - negli ultimi anni Sinergo si è occupata con frequenza di spazi pubblici. Oltre ad aver accompagnato il Comune di Venezia nel progetto di riapertura del fiume Marzenego a Mestre, a partire dal 2017 con Stradivarie ha lavorato al progetto di due piazze a Gorizia e alla riqualificazione della Centrale del Latte di Vicenza (quest'ultimo anche con Studio Macola). In questi mesi è in fase di completamento il progetto per la piazza del comune ferrarese di Sant'Agostino.

Il recupero dell’esistente - Tra le attività di progettazione architettonica di cui si occupa la società, particolare rilievo è assunto dagli interventi sull’edilizia storica. In quest’ambito Sinergo vanta una serie importante di referenze: la conversione dell'ex-tribunale di Treviso nella sede della società Property, gli interventi di riqualificazione del plesso monumentale di Villa Erizzo a Mestre e il recupero delle batterie della prima guerra mondiale Amalfi e Vettor Pisani a Cavallino Treporti.